Dialogue

Vocabulary

Learn New Words FAST with this Lesson’s Vocab Review List

Get this lesson’s key vocab, their translations and pronunciations. Sign up for your Free Lifetime Account Now and get 7 Days of Premium Access including this feature.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Notes

Unlock In-Depth Explanations & Exclusive Takeaways with Printable Lesson Notes

Unlock Lesson Notes and Transcripts for every single lesson. Sign Up for a Free Lifetime Account and Get 7 Days of Premium Access.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Transcript

Un gustoso prodotto tipico: la piadina romagnola
La piadina è una delle più antiche e tradizionali specialità della Romagna, zona sud-est della regione Emilia-Romagna. Detta anche pida o piada, questa specie di “pane” si trovava sulle tavole delle famiglie contadine fin dai tempi dei Romani. Sostituiva appunto il pane o talvolta l’intero pasto poiché è preparata con un impasto che dà la sensazione di essere più sazi. Nonostante le sue povere origini, è oggi un piatto conosciuto a livello nazionale e internazionale come un gustoso prodotto tipico della regione.
Gli ingredienti e la preparazione sono molto semplici: basta impastare insieme farina, strutto (oppure olio d’oliva), sale e acqua, creare delle palline e stenderle in forma circolare col mattarello, fino a ottenere un disco sottile che viene poi cotto sul testo, una piastra rotonda di metallo. Può poi essere farcita con quasi qualsiasi alimento: è questo che rende la piadina un piatto facile e versatile. Le farciture più comuni sono squaquerone (un tipo di formaggio morbido) e rucola, oppure prosciutto o salame, ma anche la Nutella è un’ottima alternativa!
Variante della piadina è il crescione.
Ecco come viene fatta.
Prima di essere cotta, la piadina viene farcita per metà con sugo di pomodoro e mozzarella (ma anche erbe o patate e salsiccia sono molto comuni) e ripiegata su se stessa tipo il calzone e infine cotta.
A seconda delle zone della Romagna, anche le caratteristiche della piadina cambiano: quella di Rimini è molto sottile, mentre più si va verso l’entroterra più diventa spessa, tanto che la si può tagliare a metà! In Romagna viene venduta ad ogni angolo, nei caratteristici chioschi (anche detti baracchini dai romagnoli): tra questi, uno dei più famosi è sicuramente il “chiosco di Pantani” a Cesenatico, gestito dai genitori del celebre ciclista Marco Pantani, con il motto “Con piadine e crescioni si fanno i campioni”.

2 Comments

Hide
Please to leave a comment.
😄 😞 😳 😁 😒 😎 😠 😆 😅 😜 😉 😭 😇 😴 😮 😈 ❤️️ 👍

ItalianPod101.com Verified
Thursday at 06:30 PM
Pinned Comment
Your comment is awaiting moderation.

Un gustoso prodotto tipico: la piadina romagnola La piadina è una delle più antiche e tradizionali specialità della Romagna, zona sud-est della regione Emilia-Romagna. Detta anche pida o piada, questa specie di “pane” si trovava sulle tavole delle famiglie contadine fin dai tempi dei Romani. Sostituiva appunto il pane o talvolta l’intero pasto poiché è preparata con un impasto che dà la sensazione di essere più sazi. Nonostante le sue povere origini, è oggi un piatto conosciuto a livello nazionale e internazionale come un gustoso prodotto tipico della regione. Gli ingredienti e la preparazione sono molto semplici: basta impastare insieme farina, strutto (oppure olio d’oliva), sale e acqua, creare delle palline e stenderle in forma circolare col mattarello, fino a ottenere un disco sottile che viene poi cotto sul testo, una piastra rotonda di metallo. Può poi essere farcita con quasi qualsiasi alimento: è questo che rende la piadina un piatto facile e versatile. Le farciture più comuni sono squaquerone (un tipo di formaggio morbido) e rucola, oppure prosciutto o salame, ma anche la Nutella è un’ottima alternativa! Variante della piadina è il crescione. Ecco come viene fatta. Prima di essere cotta, la piadina viene farcita per metà con sugo di pomodoro e mozzarella (ma anche erbe o patate e salsiccia sono molto comuni) e ripiegata su se stessa tipo il calzone e infine cotta. A seconda delle zone della Romagna, anche le caratteristiche della piadina cambiano: quella di Rimini è molto sottile, mentre più si va verso l’entroterra più diventa spessa, tanto che la si può tagliare a metà! In Romagna viene venduta ad ogni angolo, nei caratteristici chioschi (anche detti baracchini dai romagnoli): tra questi, uno dei più famosi è sicuramente il “chiosco di Pantani” a Cesenatico, gestito dai genitori del celebre ciclista Marco Pantani, con il motto “Con piadine e crescioni si fanno i campioni”.

Allan
Sunday at 07:31 AM
Your comment is awaiting moderation.

Tre settimane fa eravamo in Italia, a Ravenna, dove abbiamo mangiato piadine. Avevamo già ascoltato questo blog! Erano deliziose!!



Kathryn & Allan :grin: