Dialogue

Vocabulary

Learn New Words FAST with this Lesson’s Vocab Review List

Get this lesson’s key vocab, their translations and pronunciations. Sign up for your Free Lifetime Account Now and get 7 Days of Premium Access including this feature.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Notes

Unlock In-Depth Explanations & Exclusive Takeaways with Printable Lesson Notes

Unlock Lesson Notes and Transcripts for every single lesson. Sign Up for a Free Lifetime Account and Get 7 Days of Premium Access.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Transcript

Roberto Benigni
Roberto Benigni è un attore comico e regista toscano, che, con “La vita è bella”, ha vinto nel 1999 tre premi Oscar, come miglior attore protagonista, come miglior film straniero e come miglior musica per film drammatico.
Benigni è noto per i suoi monologhi satirici e per il suo umorismo pungente e dissacratorio marcatamente toscano- gli stranieri che poco conoscono la lingua italiana infatti avranno problemi a comprendere la comicità di questo attore, spesso basata su giochi di parole e sull’uso del dialetto volto a creare suggestioni linguistiche surreali e grottesche assolutamente esilaranti.
Benigni nasce nel 1952 a Misericordia, un minuscolo paesino in provincia di Arezzo e comincia a fare carriera come comico a partire dagli anni Settanta, esibendosi con i suoi numeri nei teatri d’avanguardia toscani. Poco dopo comincia a lavorare assieme a Renzo Arbore per la RAI, che lo renderà noto al grande pubblico.
La sua comicità buffa e irriverente e la sua incredibile mimica facciale colpiscono infatti registi di grande calibro. Fellini lo vuole come protagonista del suo “La voce della luna”, Bertolucci lo ingaggia per “Berlinguer ti voglio bene” e “La luna” e Jim Jarmush lo scrittura per il ruolo di Roberto in “Danbailò” e lo vuole come sceneggiatore per “Coffee and cigarettes”. Benigni comincia presto a lavorare con un certo successo anche dietro la macchina da presa. I suoi film di maggiore successo sono “Johnny Stecchino” dove interpreta un mafioso siciliano, “La vita è bella”, ambientato in un campo di concentramento tedesco e “Pinocchio”, una rivisitazione della classica fiaba italiana.
Ultimamente l’attore toscano si è cimentato con un certo successo nella lettura della Divina Commedia di Dante per la televisione, dove tuttavia resta un ospite temuto per le sue provocazioni e le sue imprevedibili trovate.

Review Track

3 Comments

Hide
Please to leave a comment.
😄 😞 😳 😁 😒 😎 😠 😆 😅 😜 😉 😭 😇 😴 😮 😈 ❤️️ 👍

ItalianPod101.com Verified
Thursday at 06:30 PM
Pinned Comment
Your comment is awaiting moderation.

Roberto Benigni Roberto Benigni è un attore comico e regista toscano, che, con “La vita è bella”, ha vinto nel 1999 tre premi Oscar, come miglior attore protagonista, come miglior film straniero e come miglior musica per film drammatico. Benigni è noto per i suoi monologhi satirici e per il suo umorismo pungente e dissacratorio marcatamente toscano: gli stranieri che poco conoscono la lingua italiana infatti avranno problemi a comprendere la comicità di questo attore, spesso basata su giochi di parole e sull’uso del dialetto volto a creare suggestioni linguistiche surreali e grottesche assolutamente esilaranti. Benigni nasce nel 1952 a Misericordia, un minuscolo paesino in provincia di Arezzo e comincia a fare carriera come comico a partire dagli anni Settanta, esibendosi con i suoi numeri nei teatri d’avanguardia toscani. Poco dopo comincia a lavorare assieme a Renzo Arbore per la RAI, che lo renderà noto al grande pubblico. La sua comicità buffa e irriverente e la sua incredibile mimica facciale colpiscono infatti registi di grande calibro. Fellini lo vuole come protagonista del suo “La voce della luna”, Bertolucci lo ingaggia per “Berlinguer ti voglio bene” e “La luna” e Jim Jarmush lo scrittura per il ruolo di Roberto in “Danbailò” e lo vuole come sceneggiatore per “Coffee and cigarettes”. Benigni comincia presto a lavorare con un certo successo anche dietro la macchina da presa. I suoi film di maggiore successo sono “Johnny Stecchino” dove interpreta un mafioso siciliano, “La vita è bella”, ambientato in un campo di concentramento tedesco e “Pinocchio”, una rivisitazione della classica fiaba italiana. Ultimamente l’attore toscano si è cimentato con un certo successo nella lettura della Divina Commedia di Dante per la televisione, dove tuttavia resta un ospite temuto per le sue provocazioni e le sue imprevedibili trovate.

ItalianPod101.com Verified
Friday at 06:03 PM
Your comment is awaiting moderation.

Ciao alex,


Grazie per la domanda! :smile:

Questa parola si usa solo in riferimento a questo film.


Thank you for the question!

This word is used only referring to this movie.


Keep up the good work! :sunglasses:

Grazie e a presto!

Ofelia

Team ItalianPod101.com

alex
Thursday at 02:36 PM
Your comment is awaiting moderation.

Daunbailò


Il titolo di questa pellicola da Jim Jarmush che sembra come una trascrizione fonetica di quel nome inglese, lo viene abituato nella vita quotidiana come una parola italiana o si usa soltanto in caso con quel film?