Dialogue

Vocabulary

Learn New Words FAST with this Lesson’s Vocab Review List

Get this lesson’s key vocab, their translations and pronunciations. Sign up for your Free Lifetime Account Now and get 7 Days of Premium Access including this feature.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Notes

Unlock In-Depth Explanations & Exclusive Takeaways with Printable Lesson Notes

Unlock Lesson Notes and Transcripts for every single lesson. Sign Up for a Free Lifetime Account and Get 7 Days of Premium Access.

Or sign up using Facebook
Already a Member?

Lesson Transcript

La Riviera Adriatica
Situata sul versante est d’Italia, la Riviera Adriatica si affaccia sul mar Adriatico. Grazie alla sua posizione e conformazione naturale, offre un’ampia varietà di attrazioni, paesaggi e numerose tradizioni locali. Lungo la costa incontrerai graziose città, la maggior parte delle quali sono di origine romana e offrono un meraviglioso centro storico, una bella spiaggia e anche attrazioni turistiche. Rimini, Riccione, Cattolica, Pesaro e Fano sono da annoverare tra queste.
A sole poche miglia dalla costa, puoi trovarti a guidare tra strade di collina e imbatterti in piccoli borghi medievali e monasteri, che furono costruiti un tempo in luoghi nascosti e protetti a scopo difensivo. Da qui puoi ammirare un meraviglioso panorama sul mare. Borghi come Montebello, Gradara, Mondavio e Mondolfo hanno un’atmosfera magica- sono così ben conservati che, camminandovi attraverso, sembra quasi di stare in un’altra epoca.
In questi borghi vivono tradizioni locali che vengono spesso rappresentate con eventi popolari durante la stagione estiva. Durante la celebrazione di questi eventi, chiamati “sagre”, l’intero borgo viene coinvolto- la gente mangia il cibo locale, beve vino e gioca.
D’altro canto la Riviera adriatica offre anche una ricchissima vita notturna. È infatti l’area più famosa in Italia per le sue discoteche e locali notturni. Vi è mai capitato di sentir parlare del Peter Pan, del Pascià, del Paradiso o del Beach Village? Queste sono solo poche delle famose ed affollate discoteche della riviera.
Oltretutto la riviera offre hotel e servizi a basso costo, dal momento che si rivolge a un target molto giovane. Grazie a questo elemento e alla sua vita notturna, città come Rimini, Riccione e Cattolica possono mantenere un buon turismo senza molti sforzi.

Review Track

1 Comment

Hide
Please to leave a comment.
😄 😞 😳 😁 😒 😎 😠 😆 😅 😜 😉 😭 😇 😴 😮 😈 ❤️️ 👍

ItalianPod101.com Verified
Thursday at 06:30 PM
Pinned Comment
Your comment is awaiting moderation.

Italian: Il mercato di Porta Portese: truffe, ricettazione e risparmio. Da Piazza di Spagna basta prendere il 119 fino a largo Argentina e poi l’8 ed in quindici minuti si arriva a Piazza di Porta Portese, dove da prima che nascessi io e quasi sicuramente da prima che nascesse anche mio nonno, la domenica, su via Portuense, c’è il mercato. Oggi posti come quello si chiamano mercati delle pulci, forse perché vendevano roba piena di pulci, tarme etc. o forse perché in posti simili potevi incontrare gli ammaestratori di pulci… mah, chi sa! Ad ogni modo, una volta, era solo il mercato per vendere e comprare qualsiasi cosa non alimentare. Ed è così ancora oggi: libri, pneumatici, bric-à-brac, accolgono me ed ogni romano come al solito. Cammino tra i grappoli di curiosi: i banchi dell’elettronica rubata, televisori, autoradio ed oggi anche personal computer, i banchi del vestiario rubato, capi in taglia unica e sorprendentemente sottoprezzo e poi i migliori per fare affari: quelli improvvisati con l’oro e gli orologi degli scippi. Se trovi qualcuno che ha bisogno urgente di soldi o non si rende conto di cos’ha tra le mani puoi anche fare degli affari. Niente paura però, non è un luogo pericoloso e nessuno vi importunerà anche se siete il più tonto dei turisti. E poi una volta era molto peggio, adesso molti dei venditori si sono messi in regola. Diciamo che il massimo che può capitarvi è di ricevere al posto del vostro acquisto una scatola con un bel mattone. Ovviamente c’è anche l’eventualità che voi siate tra quelli cui piace farsi truffare, come la giovane turista che guarda interessata il tavolo delle tre carte. Possibile che ci sia ancora chi ci casca? Eccola infatti che tira fuori i soldi e decide di puntare. Se hanno vinto questi… avrà pensato, perché non posso vincere io? Si guarda intorno, poi si decide e punta. La prima gliela lascio fare, anche questi poveracci dovranno pur guadagnarsi la giornata…e poi non voglio litigare con nessuno. Come da programma perde. Bestemmia in inglese. Anzi irlandese direi dall’accento. Le passo dietro e le dico di smettere di giocare, che è tutta una truffa, che gli uomini intorno a lei sono d’accordo e che alla sua età dovrebbe sapere che nessuno ti regala soldi per strada. Mi risponde che vuole chiamare la polizia, che vuole i soldi indietro. Il mazziere ed i complici ridono e la deridono, io faccio finta di non capire ma rido lo stesso, continuo a parlarle in inglese e le spiego che non servirebbe: riderebbero anche i poliziotti. Non capisce. Roma è così le dico. Mi sta simpatica ed è anche piuttosto carina. Le propongo un invito a pranzo a patto che si calmi.