Dialogue - Italian

Hide

Vocabulary

Hide
regione region
centro storico historical centre
portico portico, porch
marciapiede sidewalk
manoscritto manuscript

Lesson Notes

Hide

Cultural Insights

La città di Bologna vanta inoltre diverse specialità culinarie rinomate in tutto il mondo. Molto famosi sono i suoi “tortellini”, dei fagottini di pasta fresca ripieni solitamente di carne macinata. I tortellini vengono cucinati in brodo o serviti con diversi tipi di sugo, a seconda delle tradizioni locali.
Un’altra specialità del luogo è il famoso “ragù alla bolognese”, un succulento sugo a base di pomodori e carne macinata che può accompagnarsi a qualsiasi tipo di pasta, a seconda dei gusti.
Infine un’altra specialità culinaria della città di Bologna è la mortadella, un insaccato ricavato dalla carne di maiale che viene fatto stagionare con il pistacchio e che insieme al prosciutto e al salame rivendica il primato tra gli affettati più amati dagli italiani.

Lesson Transcript

Hide
Bologna
Bologna è una bellissima e affascinante città situata nella regione dell’Emilia Romagna. Grazie alla sua posizione centrale è in contatto sia con il Nord da cui trae le risorse per l’industria, sia con il Sud e centro Italia. Ha sempre rappresentato un punto di riferimento cruciale in Europa a causa della sua posizione strategica. È infatti una sorta di connessione tra il Nord e il Sud.
La città, circondata da colline e attraversata dal fiume Reno, ha giocato in passato un ruolo importante per il commercio di prodotti con il nord. In confronto ad altre città italiane, Bologna ha una peculiare e indimenticabile caratteristica- tutti gli edifici nel centro storico presentano i caratteristici “portici” arancioni, una struttura architettonica coperta che sostiene gli edifici stessi e ha la funzione di marciapiede per le persone.
La città di Bologna è sempre stata una città politicamente e culturalmente attiva, e dagli anni ’60 in poi, è stata soprannominata “la città rossa” a causa dei suoi magnifici portici che acquistano un colore rossiccio al tramonto, ma anche per la sua preferenza politica a sinistra. Questo aspetto politico deve essere connesso col fatto che Bologna ha da sempre avuto un forte centro intellettuale in cui professori e intellettuali hanno avuto modo di incontrarsi e discutere.
La sua università, chiamata “Alma Mater Studiorum” e situata nel centro storico, è la più antica di Europa. Fu fondata nel 1088 d.C. ed ha formato menti e conservato importanti manoscritti e libri per quasi più di mille anni.
Grazie alla sua università, ogni anno Bologna attrae migliaia di studenti da tutto il mondo. Infatti, nonostante la sua dimensione modesta (Bologna conta circa 500.000 abitanti), vanta una popolazione varia e multietnica. Per questo motivo, Bologna è una città che vive 24 ore su 24.
Se ti troverai a camminare lungo le sue strade, non ti annoierai mai nello scoprire i pub, i bar, gli artisti di strada e le altre attrazioni che ti offre. D’altra parte, gran parte della popolazione locale è stanca di avere a che fare con giovani spesso irresponsabili e che spesso portano crimine e delinquenza. Nonostante ciò, l’Università di Bologna rimane una delle più rilevanti fonti di entrata economica per la città stessa.